June 2022

Paradigma Olivetti e Prospettiva Olivetti

Premi e selezioni ricevuti Paradigma e Prospettiva Olivetti

Il rinnovato interesse che circonda la storia dell’azienda Olivetti è ben noto. Con Ivrea, riconosciuta città industriale del XX secolo UNESCO nel 2018, il tema della cultura industriale e l’unicità del modello olivettiano si concentrano prevalentemente sulla figura ed il lascito di Adriano Olivetti.

La storia dell’azienda dopo la sua morte rimane indagine per pochi, interessati a decifrare declino e mutazione di una delle aziende italiane più d’avanguardia nel panorama internazionale, e lasciando inesplorati vari temi che accompagnano l’espansione dell’azienda all’estero.

Una domanda su tutte affiora: cosa ne è dello “stile Olivetti” nel dopo-Adriano? Cosa succede in un’azienda dalla forte identità capace di rinnovare una cultura industriale tutta, dal design del prodotto agli spazi del lavoro, dal welfare aziendale alla divulgazione culturale, sotto il chiaro disegno del suo leader, quando egli improvvisamente viene a mancare?

Paradigma Olivetti

Il 27 febbraio 1960 muore Adriano Olivetti. Con la scomparsa dell’imprenditore-guida, si chiude il ciclo di costruzione di un progetto industriale e sociale e si apre un periodo di grande incertezza dove all’azienda, finanziariamente fragile, si attua un forzato cambio di proprietà e di strategia.
Nonostante i cambiamenti indotti da questo nuovo scenario, l’Olivetti riuscirà, in un mercato di concorrenza mondiale, a imporsi ancora una volta nel design di prodotto industriale come paradigma di un metodo capace di produrre, con diversi linguaggi, l’unicità di uno stesso stile.

Locandina Paradigma Olivetti

Attraverso la voce di designer, storici e dirigenti, e grazie a straordinari materiali d’archivio, il film ripercorre le vicende del design industriale Olivetti dalla morte di Adriano agli anni ’90, attraversando le sfide di un’epoca segnata da rapide innovazioni: il passaggio dalla tecnologia meccanica all’elettronica, fino all’affermazione nel competitivo settore dell’informatica.

Prospettiva Olivetti

L’architettura, lo spazio dell’uomo, era per Adriano Olivetti strumento insostituibile di creazione della comunità. Ivrea e il territorio del canavese il principale campo d’azione. Se con la morte di Adriano il progetto di comunità si dissolve, la sua eredità etica non viene abbandonata, ma si evolve per affrontare l’impatto di una rapida espansione internazionale: showrooms, fabbriche e sedi delle consociate diventeranno biglietti da visita dell’azienda nel mondo ad opera di maestri dell’architettura internazionale, grazie ad una committenza capace di dialogare con le avanguardie della sperimentazione architettonica.

Locandina prospettiva Olivetti

In un viaggio tra le varie realizzazioni dagli anni ’60 agli anni ’80, i racconti dei protagonisti e gli straordinari materiali d’archivio foto e video, cercano di costruire e ricostruire l’immaginario di una doppia prospettiva: quella passata che l’azienda di Ivrea è stata capace di erigere oltre confine nazionale, e quella futura che unisce queste architetture e il loro divenire.

Il progetto

Il lavoro è stato impostato come vera e propria ricerca per indagare gli anni di attività dell’azienda Olivetti dalla morte di Adriano fino agli anni dell’era De Benedetti, quando l’Ingegnere prese il timone della nave di Ivrea per tentare la traversata degli anni 80 e imporsi nel settore dei personal computer.
Nella sua fase iniziale al progetto era stato dato il titolo “Olivetti – Cronache da un’industria gentile”. L’ intenzione di partenza era quella di tentare di raccontare il complesso mondo e le relative vicende della Olivetti post-Adriano e della sua terza vita culturale e progettuale, caratterizzata da uno sviluppo ipertrofico e multiforme con il coinvolgimento dei migliori architetti, designer e grafici.

Affrontare tale complessità non è senza effetti. La pregnanza dei temi, la loro profondità e interrelazione hanno fatto optare per la decisione di interrompere la creazione di un racconto unico, che avrebbe inevitabilmente portato ad una parzialità e superficialità dei contenuti.
Il documentario si è allora sdoppiato in due lungometraggi: “Paradigma Olivetti” e “Prospettiva Olivetti”. Essi mantengono il carattere di “cronache”, racconti su vicende specifiche che si intersecano, si concatenano e riescono a entrare nella singolarità del macro tema, rispettivamente del Design e dell’Architettura, provando a decifrarne il vasto mondo di personalità e di simboli.

Festivals e Premi

‍Première al Milano Design Film Festival 2020 

Best Feature Film Moscow International Design Film Festival 2021

Scarica il PDF con l'elenco delle proiezioni.

Segui il progetto su Instagram o su Facebook.

Dove posso vederli? Acquistarli?

I film sono disponibili in modalità PayPerView su Audiovisiva.org:

Paradigma Olivetti

Prospettiva Olivetti

oppure On Demand su Tim Vision:

Paradigma Olivetti

Prospettiva Olivetti

 

Il cofanetto DVD è disponibile sul sito dell'Associazione Archivio Storico Olivetti

Distribuzione tv broadcasting: cronacheolivetti@gmail.com

Alcune immagini dai film

Paradigma Olivetti - Programma 101
Paradigma Olivetti - Programma 101
Prospettiva Olivetti - Barcellona
Prospettiva Olivetti - Barcellona
Paradigma Olivetti - Valentine
Paradigma Olivetti - Valentine

Alcuni progetti
degni di Post

Qui raccontiamo alcuni progetti particolarmente apprezzati
o che presentavano notevoli sfide tecnologiche.

Conosciamoci.

Batti un colpo